Voglia di mare
Con l'immaginazione puoi tuffarti in un bagno di risate

L’estate è ancora lontana, i primi soli, però, stanno smuovendo il desiderio di giornate sulla spiaggia a godere della brezza del mare…ma come fare allora?

Un’attività che genera curiosità e riscuote  sempre enorme successo è ricreare le ambientazioni del nostro pianeta. Permette di viaggiare con la mente e ripescare nei ricordi cosa c’è  di caratteristico di un’ambiente, di conoscerlo nei suoi dettagli, di scoprirlo e padroneggiarlo e di viaggiare con la fantasia sognando di essere altrove.

Noi oggi abbiamo deciso di dedicarci al mare e così ci siamo armati di: conchiglie comprate nei negozi di souvenir o trovate qua e là nelle bancarelle o sulla sabbia, sassi e legni levigati dalle onde raccolti quest’estate, animali di plastica acquatici e parei.

Con un po’ di immaginazione abbiamo costruito il nostro mare e ci siamo tuffati felici e spensierati in un bagno di risate.

Avremmo potuto concludere tutto con costumi, occhiali da sole e cappelli, ma l’essere malati non ci ha aiutati a spogliarci e levarci di dosso i segni di questo inverno che stenta ad andarsene.

Non ci resta altro che augurarvi un bel bagno di fantasia

Ultimi articoli