Giocare con le sfumature

I colori sono un’enorme risorsa per i bambini, un ottimo allenamento per sviluppare il senso della vista e in alcuni casi aiutano anche la coordinazione oculo-motoria se accompagnati da un esercizio di riconoscimento e raggruppamento.

A me piace,inoltre, che si passino ai bambini anche concetti un po’ più astratti e filosofici con il gioco del colore, quali per esempio insegnare l’esistenza delle sfumature, di colori non così definiti; esprimere se stessi prediligendo una nuance e abbinandola ad altre senza troppi filtri; comprendere che attraverso la mescolanza, l’unione di diversi cromatismi nascono miscellanee interessanti e curiose; rimanere affascinati e ammaliati dal movimento e flusso delle cose semplici.

Da questi pensieri sono nate le idee di oggi e siamo rimasti tutti piacevolmente incantati dal diramarsi del colore.

La prima idea nasce dalla quantità di caramelle ricevute dalle Befana e così abbiamo optato per smaltire qualche smarties tramutandolo nel protagonista assoluto dell’esperimento. Abbiamo disposto i vari confetti in un piano fondo bianco e abbiamo versato dell’acqua calda fino alla copertura totale degli smarties..l’effetto è stato magico.

 

 

Il secondo è stato meno “goloso”, ma ugualmente efficace. Abbiamo preso uno scottex e lo abbiamo sistemato sopra un foglio, abbiamo prima scritto delle parole con pennarelli e sopra ripassate con un pennarello nero indelebile, poi i bimbi hanno deciso di improvvisare e disegnare liberamente. A quel punto con un contagocce abbiamo prelevato un po’ di acqua che è stata spremuta goccia dopo goccia sullo scottex..anche qui sorprendente.

 

 

La vita non è fatta solo di bianco e nero e oggi lo abbiamo appurato.

 

 

Ultimi articoli