Andrà tutto bene: perchè è utile dirlo e sentirselo dire?

In questi giorni si iniziano a vedere affissi su finestre, muri, balconi, portoni, vetrine piccoli post-it e grandi lenzuoli su cui si legge la frase “andrà tutto bene”.

Poche parole da un potere immenso, che ci fanno ancor più ragionare sul momento atipico che stiamo attraversando, che pur se nel caos e nello smarrimento ci sta permettendo di recuperare i valori e l’importanza del nostro essere umani e sociali.

“Andrà tutto bene” è una rassicurazione dentro cui fermarsi, rannicchiarsi e sostare senza pensieri. È il conforto dentro cui ritrovare quel bisogno che hanno i bambini di essere accolti tra le braccia e l’abbraccio di mamma quando stanno male o c’è qualcosa che li intimorisce, è quella sensazione di calma a cui si aspira e che ci serve per abbassare il livello d’ansia a cui siamo sottoposti, e’ la prova che esiste qualcuno che si prenderà cura di noi o che si sta interessando a noi, è quella speranza a cui ci si appella quando non si hanno elementi per valutare concretamente gli effetti e gli sviluppi di quella sensazione che ci fa star male.

La presenza dei social che diffonde e invita a partecipare a questa iniziativa di fare un arcobaleno con la frase “andrà tutto bene” e di mostrarlo agli altri rende la cassa di risonanza ancor più grande, amplifica e rasserena il bisogno di sentirci parte di un gruppo, ma soprattutto e’ la prova tangibile di non essere soli, che serve si’ come incoraggiamento, ma ci regala anche un attimo di sollievo.

“Andrà tutto bene” e’ quella coccola a cui siamo disabituati e che i nostri figli implorano come necessità primaria, e’ il bisogno di accudimento a cui tutti noi adulti ambiamo già in condizioni normali, e che diventa essenziale in un momento di crisi e spaesamento in cui ricerchiamo affannosamente delle risposte che a stento arrivano come certezze.

“Andrà tutto bene” pur essendo evanescente, impalpabile e privo di prove concrete a supporto di un esito positivo, infonde rasserenamento e coraggio, energia e calma perché non fa altro che farci tornare bambini per gioire del fatto che ci sia qualcuno a cui affidarsi.

Ultimi articoli