Imparare dai bambini

Sono estasiata, ammaliata dalle risorse enormi che hanno i bambini e in questi giorni particolari, a tratti, anche “invidiosa” perché mi piacerebbe come loro poter essere leggera e alleggerita, ma non per questo non preoccupata. Continuo a ripetermi che dovremmo imparare da loro, che meglio di tanti adulti stanno dando prova della loro capacità di adattamento, della tolleranza, del rispetto delle regole, della fiducia negli adulti, della forza
della relazione.

I miei figli non stanno vivendo in una bolla o sotto una campana di vetro, conoscono la realtà dei fatti, le disposizioni dello Stato, le misure di sicurezza, lo stato dell’arte, per carità non hanno sicuramente idea delle implicazioni e complicazioni che stanno arrivando nel qui ed ora né nel futuro, perché non hanno esperienze pregresse che li aiutino a leggere l’evoluzione dei fatti (perché sono entrambi in una fascia d’età dove vige ancora il pensiero magico di cui ho parlato in un altro articolo), ma non per questo vivono
costantemente in ansia o impauriti.

Loro riescono a trovare nella quotidianità, nella routine, nelle chiamate con i nonni e con gli amici, in un abbraccio, le rassicurazioni di cui necessitano. In un attimo sono riusciti a fare un atto di pura resilienza senza alcuna difficoltà, sono riusciti ad individuare in poco tempo quali vantaggi e opportunità ci fossero in questa condizione. La notte qualche volta si svegliano o prima di addormentarsi, soprattutto il più grande, esplicita qualche preoccupazione circa la nostra salute e quella dei nonni, ma non per questo si lamentano o vivono nella nostalgia.

Guardano il parco dalla finestra mentre fanno colazione, avrebbero voglia di andare in bici, di giocare a palla, ma non fanno di questa limitazione o impossibilità fonte di malessere. Loro ridono, parlano, giocano, litigano come sempre, loro mantengono la lucidità e trovano in noi, nella relazione e negli affetti quello che ora è assolutamente necessario e vitale. Loro hanno capito prima di noi quanto stare sul e nel momento godendo del tempo passato insieme
sia l’unica cosa che realmente conti.

Loro sono il futuro e spero che di questo periodo si portino dentro questo grande insegnamento, che spero che tutti gli adulti siano in grado di ascoltare per trovare la giusta motivazione per rimanere a casa ed affidarci alle nuove disposizioni.

Ultimi articoli